Polonia: il presidente ammette violenza e tortura nelle prigioni segrete CIA

VARSAVIA- L’ex presidente della Polonia, Alexander Kwasniewski in un’intervista con il giornale Gazeta Wyborcza ha confessato per la prima volta che le prigioni segrete degli USA furono istituite con il suo permesso in questo paese ma ha precisato: “Non avevo informazioni sulle torture di prigionieri in queste centri di detenzione”.

Egli ha aggiunto che il governo avevo autorizzato l’attività dei servizi segreti americani, ma non le torture.

E’ degno di nota che secondo le dichiarazioni di un alto funzionario polacco, l’ex capo dei servizi segreti polacchi, Zbigniew Siemiatkowski e’ accusato di aver collaborato nella istituzione delle prigioni segrete CIA in suolo polocco.

I rapporti rivelano che fra il 2002 ed il 2003, una prigione segreta fu istituita in un paesino isolato per detenere i presunti terroristi. Due detenuti di Guantanamo, avevano denunciato di aver subito torture all’interno delle prigioni segrete sul territorio polacco.

Secondo alcuni rapporti, la Romania nel 2003 ospitava una struttura di detenzione segreta americana dopo la chiusura del carcere della CIA in Polonia.

Kwasniewski, ritiene che il governo polacco non e’ responsabile delle azioni della CIA, visto che lui afferma: ” noi credevamo che gli americani agissero secondo le leggi internazionali.

L’ex presidente polacco insiste di non essere stato informato sulle azioni del servizio segreto americano, mentre il governo della Lituania avevo gia` annunciato di continuare le inchieste sulle prigioni segrete della CIA in questo paese. L’esistenza dei carceri segreti in Lituania e’ stata rivelata per la prima volta nel 2009. Il presidente dell’era aveva emesso il mandato di indagini sul traffico delle aeree della CIA in questo paese. Il capo dei servizi segreti della Lituania si e’ dimesso dopo la pubblicazione delle informazioni sulla presenza delle prigioni segrete CIA in Lituania tra 2004-2005.

Il carcere e’ situato a 20 kilometri dal nord di Vilnius, capitale della Lituania. Gli ex-funzionari della CIA hanno confermato che 8 dei sospeti di aver collaborato con al-Qaida, furono detenuti in questo posto più di un anno.

Gli Stati Uniti, dopo gli attentati dell’ 11 settembre istituirono 8 prigioni segrete in Europa per detenere i membri di al-Qaida.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...