SERVITU’ ATLANTICA

Il 19 marzo, la Coalizione dei Volenterosi ha deciso di attaccare la Libia del Colonnello Gheddafi per mettere fine alla sua travolgente e vittoriosa  offensiva sugli insorti oramai asserragliati nella piazzaforte di Bengasi.  L’intervento militare occidentale è stato fortemente voluto da Francia e Gran  Bretagna che sperano in questo modo di ottenere dei corposi vantaggi economici sui  loro diretti avversari europei, in primis noi italiani. Al di là di quanto  vogliono farci credere attraverso i mezzi di (dis) comunicazione di massa, i due paesi sopra citati sono spinti da interessi meramente economici celati dietro a falsi  pretesi umanitari come mille altre volte abbiamo visto in passato.

Emblematica è la vicenda iraqena così come le vicende di numerose altre aree del globo dove sussistono situazioni di conflitto di cui nessuno si cura perchè lì non si trovano petrolio o qualche altra risorsa preziosa da poter sfruttare. Esempi se ne  potrebbero fare a bizzeffe. Pensiamo all’ Angola, al Sahara Occidentale, Somalia dopo l’ operazione Restore Hope e a molti altri soprattutto in  Africa, continente che dimostra, ancora una volta, il suo stato di profondo degrado economico e sociale salvo rare eccezioni.

In tutto questo quadro  drammatico appena descritto, l’Italia dimostra, ahimè come al solito, servilismo verso la c.d. comunità  internazionale andando contro i suoi stessi interessi.

Sarà vero il fatto  che  Gheddafi è un dittatore sanguinario e repressivo ma questo non veniva valutato al momento in cui gli stessi fondi libici finanziavano le nostre multinazionali o a nostre imprese spesso in difficoltà. E in tempi di crisi ciò è importantissimo. Così come è importante tenere conto delle  possibili intenzioni del rais libico verso le nostre coste (Vedi la non confermata possibilità di lanci di missili su Lampedusa).  A volte un pò di realpolitik in politica estera non buonista  non guasterebbe come peraltro fanno da molto tempo diversi paesi a tutela dei  loro interessi. Bisognava pensarci prima che iniziassero le  ostilità.

Adesso bisognerà fare di tutto per vincere presto e bene per poter farci valere sul tavolo della pace come fecero gli Alleati tra loro a scapito della Germania per accappararsi la fetta migliore.

Una logica bruttissima ma la politica internazionale è questa.

M.S.

Annunci

Un pensiero su “SERVITU’ ATLANTICA

  1. Certamente dopo che ogni tipo di rapporto con la Libia è irrimediabilmente compromesso, ma vista l’evidente coglioneria servile dei nostri rappresentanti politici non credo quale fetta migliore commerciale sapranno accaparrarsi!!!!. Sporche guerre, sporca gente finta democratica….In alto i cuori!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...