F-35 USA…IN ALTO MARE

La macchina del pentagono oramai è una vecchia bagnarola destinata ad affondare nelle acque tempestose di questo 2011. Mentre, infatti, l’ amministrazione attuale targata Obama non riesce a far fronte alle sfide rappresentate dalle recenti sommosse anti rais scoppiate in tutto il Magreb africano a partire dalla Tunisia per arrivare alla Libia, il suo ramo militare sta affrontando una crisi senza precedenti. Sarà l’ attuale situazione economica, saranno i mutamenti di scenario avvenuti in questi venti anni, sta di fatto che la macchina militare americana non se la passa bene. Prima i problemi riguardavano le campagne militari di aggressione in Afghanistan e Irak senza mai termine e con un numero sempre crescente di vittime, ora si ci mettono i programmi di acquisizione di nuovi armamenti.

Tra di essi risulta centrale il programma F-35 cacciabombardiere stealth di ultima generazione capace di prestazioni al limite dell’ impossibile incomparabili con quelle dei predecessori nel suo ruolo. Ottime premesse che devono però tenere conto delle sempre più crescenti difficoltà che sta incontrando il progetto in questione.
Mentre stiamo scrivendo si è verificato un aumento incontrollato dei costi del velivolo fino ad arrivare ad elle cifre iperboliche inizialmente non previste per un aereo che doveva essere, allo stesso tempo, versatile, invisibile ed economico. L’ F-35 non sta per ora mantenendo nessuna di queste promesse e sta, anzi, accumulando ritardi su ritardi. La vicenda del software di cui dovrebbe essere dotato l’ aereo è sintomatica. Esso sarà pronto solo nell’ ottobre 2016 con conseguente immissione in servizio dell’ aeromobile dopo quella data a seguito di altre prove di volo. Prove di volo che attualmente sono svolte con il contagoccie dai prototipi che hanno accumulato ben 18 mesi di ritardo sull’originaria tabella di marcia.

F 35 in un mare di guai quindi, guai che riguarderebbero solo l’ America se non ci fossimo imbarcati anche noi europei compresa l’ Italia. Già, il nostro paese non ha i soldi per assicurare i servizi pubblici di primaria necessità e per comprare i caccia europei Eurofighter a cui partecipano nostre aziende e assiste gli Usa in questo progetto destinato probabilmente a naufragare . O, per meglio dire, precipitare.

Per chi avesse dei dubbi in merito alla questione da me sollevata invito al leggere la rivista RID, ultimo numero di marxzo 2011 a pag. 16.
Saluti frontisti a tutti !

M.S.

Annunci

2 pensieri su “F-35 USA…IN ALTO MARE

  1. Ed io pago!!!
    Ma il sacente arrogante La Russa (D’annunzio XXI secolo) non dice niente, tanto non paga lui, ma i cittadini, e gli importa solo di partecipare alle parate e alle adunate. Questa storia dimostra che La Russa (avvocato con poche cause all’attivo e leccapiedi dei vertici MSI e del capitale nostrano) come ministro della difesa non vale una cippa.

    Mi piace

  2. @ Dario:

    La Russa? E’ il classico esempio di cosa significa fare della politica in Italia. Solo arroganza, prosopopea e seperiorità. Il tutto dettato dal suo essere un politico. Complimenti, quindi, al Ministro; peccato che si dimentica che lui, così come il resto dei suoi colleghi – sia di partito, che di governo che della cosiddetta opposizione – vengono sfamati mensilmente e, successivamente, a vita, da tutti noi. E se noi fossimo più uniti e più rispettosi gli uni con gli altri, ogni giorno sarebbe buono per mandarli a casa. O comunque nel fargli fare il lavoro da politico come bisognerebbe fare.

    L’esempio di questo articolo è indicativo della politica e delle sue scelte sbagliate.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...